4 domande per prendere decisioni importanti

Prendere una decisione, specialmente se una importante, può essere fonte di stress e ansia. È vero che bisogna sempre informarsi e prendere in considerazione tutti gli aspetti e le prospettiva della questione sul cui dobbiamo decidere, ma nella maggioranza dei casi ci troveremo comunque a dover fare delle scelte basandoci su informazioni incomplete.
Detto questo, ci sono ugualmente delle domande le cui risposte possono aiutarci a fare scelte più razionali e ponderate e a capire quali saranno i successivi step.

directory_board_direction_next_right_page_opposed_to_different-658712.jpg!d

  • Che consiglio darei ad un'altra persona?
    Generalmente, ci sentiamo tutti più sicuri e competenti quando si tratta di prendere decisioni per altre persone: quante volte ci è capitato di dare consigli validi ad altri, o anche solo di pensare, guardando amici o colleghi prendere decisioni, “io non farei così”?  Quando diamo consigli a qualcun altro, queste persone si sentono meno stanche e stressate, non si servono di scorciatoie decisionali, hanno meno probabilità di essere offuscati dalle emozioni o dall’ego. In virtù di ciò, la prossima volta che ci troviamo a prendere una decisione difficile, può essere utile fare un passo indietro e chiedersi che consiglio si darebbe a qualcun altro che si trova nella nostra stessa posizione. Idealmente, sarebbe meglio pensare a qualcuno con cui non abbiamo un rapporto troppo stretto e per il quale possiamo valutare in un modo completamente spassionato. La risposta ai nostri problemi potrebbe apparirci, allora, molto più chiara di quanto pensassimo.

  • Quanto è importante, in prospettiva, questa decisione?
    Non tutte le decisioni sono uguali. Alcune decisioni riguardano solo la situazione che stiamo vivendo in un preciso momento e per cui non vale davvero la pena di preoccuparsi troppo. Quindi prima di lasciarsi ossessionare dal fare quella che sembra essere una scelta difficile, bisogna pensare a quanta influenza avrà effettivamente sulla nostro vita. Quando ci si trova a dover prendere una decisione importante bisogna: mantenere cinque obiettivi principali e restare concentrato su di loro; identificare la massima priorità; cercare un obiettivo e una decisione che coincidono e trattare questa decisione con maggiore attenzione.

    amsterdam_city_light_lights_neon_neons_people_signs-1174139.jpg!d

  • Che cosa dice l'istinto?
    L’istinto non dovrebbe essere il fattore decisivo nel processo decisionale (la ricerca mostra che spesso contiene pregiudizi che annullano i nostri pensieri razionali), non bisognerebbe però ignorarlo del tutto: l’istinto è un'indicazione delle emozioni che proviamo nei confronti di una determinata situazione. Una volta elaborata una particolare emozione e capito da dove proviene, siamo di sicuro sulla buona strada per prendere una decisione razionale, e avremo meno probabilità di essere offuscati dalla nostra emotività.

  • Quanto a lungo devo pensarci?
    Quando si tratta di prendere decisioni ci sono due tipi di persone: chi cerca l’opzione migliore in assoluto tra tutti i loro criteri decisionali e quelli che si “accontentano” della prima opzione valida. Se i primi potrebbero sembrare dotati dell’approccio migliore per superare brillantemente il processo decisionale, si troveranno però più spesso paralizzati nel processo decisionale, dal momento che nel retro della loro mente, sanno che c'è sempre qualcosa di meglio là fuori.

Se vuoi approfondire questi temi, mettiti in contatto con noi (amministrazione@copiaoriginale.it) per chiedere informazioni. Creeremo un percorso adatto alle tue esigenze. soft-skills
Tagged , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *