Le abitudini da cambiare per essere felici

Le abitudini che adottiamo determinano una buona parte della nostra felicità. Monitorando alcuni nostri atteggiamenti, è possibile evitare di sprofondare nella tristezza e migliorare il nostro livello di felicità. Cosa fare per essere felice? Ecco 10 abitudini che bisogna assolutamente riconoscere e cambiare. woman_laughter_happy_female_fun_person_joy_portrait-511362.jpg!d
  1. Vittimismo Le persone infelici vedono la vita come severa e fuori dal loro controllo. Questa sensazione favorisce un senso di impotenza, e chi si sente impotente difficilmente agisce per migliorare la propria situazione. Tutti abbiamo il diritto di sentirci giù di morale, ogni tanto. L’importante è non far diventare questo schema di pensiero quello che domina la nostra vita.
  2. Chiudersi in casa Quando si è avvolti dalla tristezza, si tende ad evitare gli altri. Tutti sperimentiamo quei giorni in cui vorremmo rimanere a letto, rifiutando ogni contatto sociale. Ma questi momenti non devono diventare un’abitudine. Bisogna sforzarsi di uscire e socializzare.
  3. Aspettare che gli eventi accadano da soli. È un po’ quello che ci succede quando procrastiniamo: di fatto questa non è altro che la paura di iniziare, che risulta nell’auto- sabotaggio inconscio. Rimandiamo l’adempimento dei nostri incarichi aspettando la realizzazione di altre circostanze indipendenti da noi. Così facendo però si rischia di non muovere nessun passo.looking_man_person_view_serene-3896.jpg!d
  4. Paragonarsi agli altri Gelosia ed invidia non sono di sicuro ingredienti della felicità. La ricchezza degli altri risulta essere inversamente proporzionale alla loro felicità. Più cresce la prima, più diminuisce la seconda. Confrontarsi su questo genere di aspetti improduttivi per la nostra crescita personale non ci porterà comunque da nessuna parte. È meglio restare focalizzati sui nostri obiettivi, non sugli altri.
  5.  Inseguire “cose” Alcuni ricercatori hanno evidenziato che la felicità derivante dai beni materiali smette di crescere quando le persone raggiungono e superano un certo reddito, 56.000 euro l’anno. La verità è che i beni materiali non rendono felici. Aiutano, indubbiamente, ma non sono le uniche cose che generano felicità.
  6.  Non investire nella propria crescita Poiché le persone infelici hanno un pessimismo strabordante e credono di avere un controllo pressoché nullo degli eventi che li riguardano, tendono a non investire sulla propria crescita. Non migliorano, non ci provano nemmeno. Preferiscono meravigliarsi che nulla cambi… pur restando loro sempre gli stessi!
CNV-real-skills
Tagged , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *