Tutto quello che bisogna sapere per una carriera freelance

Tutti abbiamo pensato almeno una volta nella vita di abbandonare una posizione di dipendente e di intraprendere invece una carriera freelance. È una scelta importante da non sottovalutare, e prima di compierla bisognerebbe valutarne alcune caratteristiche essenziali.

desk_work_hand_home_office_man-26343.jpg!d

  1. Bisogna avviare un piano finanziario prima delle dimissioni: il reddito indipendente non è costante e se è alto in certi periodi, non significa che lo sia necessariamente in altri. È per questo importante tenere un margine di risparmi che ci consenta di vivere idealmente per sei mesi senza entrate.

  2. Se lo stipendio ridotto sembra una prospettiva amara, non bisogna dimenticare che il risparmio sulle spese bilancerà tutto: spenderemo meno per trasporti, vestiti e cibo. Tra gli altri vantaggi non indifferenti del lavoro autonomo, vi è l’indipendenza nell’organizzazione del proprio tempo, che non è da sottovalutare.

  3. Pianificare il proprio tempo e gestirlo in maniera efficace: bisogna fare una to-do-list correlata di orari e scadenze entro cui vogliamo che certi compiti siano portati a termine. Un lavoro efficiente significa innanzitutto più tempo per noi stessi.

  4. Ignorare chi pensa che il lavoro freelance non sia impegnativo: bisogna saper dire di no a chi chiede di svolgere incarichi e compiti pensando che in quanto liberi da orari convenzionali da ufficio i lavoratori freelance abbiamo meno da fare. Preparare la cena o rassettare casa sono ore rubate al lavoro per tutti.

  5. Non rimanere in pigiama. È una questione mentale: i giorni produttivi sono quelli in cui ci si veste per il successo.

    34ac04d19c6fc521c126f0798c79-1431115.jpg!d

  6. Crearsi uno spazio di lavoro in casa: il letto e il divano non sono i luoghi adatti al lavoro, per essere produttivi bisogna trovare la dimensione giusta. Troppa informità può essere controproducente e rendere indisciplinati

  7. Uscire spesso e interagire con altre persone: il rischio di diventare un eremita è molto alto, per questo è importante trovare il tempo per fare una passeggiata o per fare due chiacchiere con un amico

  8. Migliorarsi e tenersi aggiornati: è importante seguire corsi e seminari nel nostro ambito di competenza. È importante cercare di imparare cose nuove da chi ha più esperienza (o successo) di noi nel nostro campo.

  9. Sentirsi imprenditori: i clienti non potranno prendere sul serio nessuno che già non si prenda sul serio da sé. Bisogna avere sempre biglietti da visita con sé e avere qualche dimestichezza con il marketing

  10. Festeggiare i propri successi. Chi lavora autonomamente non ha aumenti di stipendio o capi che si congratulano con loro, e a tutti serve una piccola ricompensa ogni tanto. È per questo importante provare a organizzare, per ogni nuovo cliente o per ogni nuovo progresso, qualcosa con i propri amici o con la propria famiglia.

  11. Fonte
Se vuoi approfondire questi temi, mettiti in contatto con noi (amministrazione@copiaoriginale.it) per chiedere informazioni. Creeremo un percorso adatto alle tue esigenze. soft-skills
Tagged , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *