Far funzionare il cervello al massimo: ecco come

L’energia del nostro cervello è inesauribile e, potenzialmente, le cose che possiamo imparare o ricordare sono infinite. Se da giovanissimi è più facile imparare nuove abilità grazie alla creazione di nuove connessioni fra i neuroni, anche in età adulta è possibile educare il cervello all’apprendimento di nuove abilità e migliorando notevolmente le nostre prestazioni celebrali. knowledge_book_library_glasses_textbook_information_education_literature-674238.jpg!d Stando a recenti studi, sono svariate le attività funzionali a questo scopo, ma più che una seria di esercizi è importante tenere a mente l regole per un buon utilizzo del cervello: deve essere usato costantemente, perché l’inattività, proprio come per qualunque altro muscolo del nostro corpo, lo indebolisce. Allo stesso tempo però, come l’eccesso di sport può far male, anche un eccessivo sforzo cerebrale può essere deleterio: lo stress, attraverso ormoni come il cortisolo, impedisce ad esempio la sedimentazione della memoria e compromette l’apprendimento. Allo stesso modo, è pericoloso stressare troppo il cervello con molte informazioni: per trattenere ciò che arriva dall’esterno le cellule devono creare collegamenti e per farlo serve tempo. Ecco allora alcuni trucchi per migliorare in modo semplice la produttività del nostro cervello.  
  1. Dormire bene L’allenamento non potrà mai essere proficuo senza il riposo. Il sonno è fondamentale per il cervello: è in questo momento che le connessioni celebrali si riorganizzano e che i alcuni circuiti mentali sono rafforzati a scapito di altri. Tutti sperimentiamo come, dopo una notte poco ristoratrice, le nostre prestazioni celebrai siano meno brillanti e soddisfacenti: chi ha disturbi del sonno con l’invecchiamento può andare incontro a disturbi cognitivi.
  2.  Meditazione Ritagliarsi ogni giorno qualche minuto per meditare allena attenzione e concentrazione, aiutando il cervello a ottimizzare le sue prestazioni. L’esercizio fisico può sostituire la meditazione per quegli individui naturalmente iperattivi e instancabili: essere in forma crea le condizioni ideali perché il cervello possa dare il meglio, mantenendo sano il sistema cardiovascolare tramite l'ossigenazione del sistema nervoso, producendo endorfine per tenere il tono dell’umore e aumentando la sintesi di proteine preziose per proteggere i neuroni.library_books_tv_multimedia_room_modern_interior_education-710499.jpg!d
  3. Ripetere Ripetere a tre persone diverse di una notizia appresa durante la giornata è un modo tanto semplice quanto efficace per tenere allenato il nostro cervello: la prima volta il racconto sarà poco efficace, la seconda sarà più chiaro e fluente, alla terza ripetizione la storia sarà riferita in maniera lineare e con ricchezza di particolari. Un metodo efficace per migliorare migliorare concentrazione, capacità linguistiche e memoria.
  4. Esercizi “ludici” Non tutte le attività che ci vengono presentate come stimolanti per il cervello lo sono davvero: per esempio le parole crociate sono un esercizio passivo che richiede soltanto di recuperare nozioni già presenti nella memoria. Anche la lettura è un'attività passiva se non sollecita la fantasia e non ci stimola: dopo aver letto alcune pagine dovremmo, per rendere la lettura un allenamento davvero efficace, fermarci e ripensare agli avvenimenti e ai personaggi, rievocando le emozioni provate. Solo così la lettura può diventare uno strumento per allenare la memoria e l’attenzione.
  5. Musica Imparare a suonare uno strumento sarebbe addirittura in grado di aumentare il quoziente intellettivo (se si comincia da piccoli). I meccanismi non sono chiari, probabilmente hanno un ruolo le risorse motorie, sensoriali ed emotive coinvolte. A sostegno di chi non sa suonare e di chi non ha iniziato da piccolo c'è l’effetto Mozart, secondo cui le prestazioni cerebrali migliorerebbero anche solo ascoltando buona musica: in realtà non si tratterebbe di un vero e proprio potenziamento delle capacità del cervello, bensì del buon funzionamento del cervello derivante dal benessere indotto dall'ascolto di buona musica.
  Se vuoi approfondire questi temi, mettiti in contatto con noi (amministrazione@copiaoriginale.it) per chiedere informazioni. Creeremo un percorso adatto alle tue esigenze. soft-skills
Tagged , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *