I colori del tuo logo dicono più di quanto pensi

I colori sono un fattore imprescindibile per il marketing e la pubblicità, non soltanto per quanto riguarda il packaging, ma soprattutto per la veicolazione di messaggi ben precisi legati al brand e alla sua filosofia. L’importanza dei colori presenti nel logo aziendale è quindi fondamentale per definire la percezione che del brand avranno i collaboratori e i clienti. Determinati colori veicolano determinati messaggi, evidenziando quindi alcune caratteristiche dell’azienda piuttosto che altre: in questo modo sarà più facile selezionare e attrarre la clientela più adeguata al prodotto in questione. Non si tratta quindi solo di stabilire cosa rappresentare nel marchio, ma anche a chi ci si vuole rivolgere. A tal proposito alcuni studi hanno evidenziato come la percezione dei colori varia a seconda del genere: se non esistono colori esclusivamente maschili o femminili, è pur sempre vero che si riscontrano preferenze più o meno marcate a seconda del sesso. Ad esempio sia uomini che donne preferiscono il colore blu, così come sono concordi nell'assegnare uno scarso gradimento per il marrone, l’arancione e il giallo. Le donne tendenzialmente preferiscono le tinte del grigio, mentre gli uomini prediligono le sfumature del viola. Per quanto riguarda le tonalità, gli uomini preferirebbero tinte più vivide, a differenza delle donne che prediligono colori pastello. L’identità del brand è insomma imprescindibile dai colori del marchio. È per questo innanzitutto fondamentale analizzare a priori le caratteristiche dell’attività, definendo bene le coordinate di mercato entro cui ci si inserisce, il messaggio che si vuole veicolare, e la personalità che si vuole trasmettere: solo a seguito questa analisi sarà dunque possibile scegliere i colori più adatti al logo della propria attività. brush_color_colors_colours_craft_messy_motley_paint-1178990.jpg!d Ecco dunque alcune linee guida:
  • Rosso: indica tutto ciò che è passione e amore e vitalità. Secondo alcuni studi il rosso sarebbe un colore che invoglia la fame, ragion per cui viene molto utilizzato nei loghi delle industrie alimentari. Essendo anche un colore legato all’impulsività e all’esaltazione, è largamente impiegato nel periodo dei “saldi”, così come in tutta la segnaletica che impone avvertimenti e attenzione.
  • Giallo: è il colore dell’ottimismo, e della positività, invoglia all’attività e alla curiosità e rende più facile e immediata la comunicazione. Essendo il colore che generalmente associato al sole, è il colore più indicato per esprimere idee di felicità e vitalità, dal momento che si richiama intrinsecamente ad una fonte inesauribile di calore ed energia.
  • Verde: è il colore legato all’armonia e rimanda all’idea di relax e benessere. È universalmente riconosciuto come il colore della natura, quindi si presta bene a parlare di tutto ciò che è ecologico e rispettoso della vita in ogni sua forma. Paradossalmente si può incontrare questo colore in molti loghi tecnologici, dove il verde assume la sfumature di “intraprendenza” ed “evoluzione”. Al variare della tonalità di verde corrispondono diverse percezioni: un tono scuro serve per comunicare un senso di fiducia e sicurezza, mentre al contrario una tonalità di verde chiaro rimanda all’ innovazione.book-read-reading-reader-shop-color-822866-pxhere.com
  • Blu: indica competenza, affidabilità e integrità (motivo per cui è il colore più popolare tra i brand). Secondo alcune recenti statistiche il blu sarebbe inoltre uno dei colori in assoluto preferiti a livello mondiale. Il blu veicola infatti tutta una serie di sensazioni positive, di rilassatezza e di armonia, diventando il colore della riflessione e dell’interiorità e comportando un atteggiamento positivo e di sicurezza.
  • Viola: è il colore legato ai beni di lusso e alla fantasia dal momento che stimola l’interiorità e la spiritualità.
  • Rosa: è universalmente riconosciuto come indicatore di femminilità, delicatezza e romanticismo. Se è un colore pericoloso da associare a prodotti femminili (non tutte le donne lo apprezzano, soprattutto per il forte carattere stereotipico che ha assunto), il suo connotato delicato funziona pur sempre molto bene nei prodotti per l’infanzia.
  • Nero: indica modernità raffinatezza ed eleganza, di solito usato per prodotti costosi e di alto livello.
  • Bianco, il simbolo di purezza, di pulizia, e di leggerezza.
 
Tagged , , , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *