Cosa diresti al giovane te stesso, se potessi tornare indietro?

A chi non è mai capitato di voler tornare indietro nel tempo per evitare di commettere certi errori o di prendere decisioni di cui poi ci siamo pentiti? È vero, dagli errori si può imparare molto e, proprio perché la vita è unica, dovremmo viverla senza preoccuparci troppo del passato o del futuro. Possiamo tuttavia imparare qualche lezione, anche ora, da un elenco dei consigli più comuni che le persone darebbero ai giovani se stessi.
  1. I soldi non devono essere il motore di tutto. Sembra un luogo comune ma essi, seppur utili al proprio mantenimento e a quello eventualmente della propria famiglia, non devono condizionare negativamente la propria vita. Ovvero non vale la pena fare un lavoro che odiamo pur di guadagnare sempre di più. È molto più importante la propria felicità e il proprio benessere.
  2. Dare valore al tempo. Così come per il consiglio precedente, è utile stabilire delle priorità e sapersi organizzare per dedicare sì tempo al proprio lavoro, se ci piace, ma anche a se stessi, ai propri amici e ai propri famigliari.dare-valore-al-tempo
  3. Non evitare gli ostacoli. È bene affrontare ciò che ci causa paura e ansia perché non scompariranno da sole e rischieremmo di portarcele dietro per tutta la vita, giungendo al momento in cui non saremo più in grado di superarle.
  4. Impara a perdonarti. Tutti commettiamo errori, l’importante è non lasciare che essi condizionino la nostra vita facendoci perdere la fiducia in noi stessi ma permettergli di aprirci nuove opportunità.
  5. Non pensare di essere costantemente al centro dell’attenzione altrui. Questo consiglio non vuole essere tanto un monito all’egocentrismo, quanto alla consapevolezza che quando prendiamo sul serio le cattiverie altrui non facciamo altro che perdere tempo. Molte persone sono egoiste e non si interessano effettivamente agli altri quando indirizzano i propri sfoghi o quando interagiscono.
Tagged , , , , , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *