Come usare il Mandala secondo Virginia Satir

Cos'è il Mandala?

Il Mandala, letteralmente “cerchio sacro” è un’immagine della tradizione buddista e induista che, secondo la psicologa Virginia Satir, ci permetterebbe di rappresentare al meglio noi stessi e successivamente comprendere ciò di cui abbiamo bisogno. Secondo la psicologa, il Mandala è strettamente personale, di conseguenza ognuno di noi disegna il proprio seguendo alcuni fondamenti.

Come si costruisce?

Mandala di Virginia Satir Il centro di questo cerchio è costituito da una parte spirituale denominata “Io Sono”, che costituisce il nucleo da cui partire per comprendere noi stessi ed agire. Esso è costituito e sorretto da altri elementi.
  • Il Se Intellettuale è una delle parti che supporta il centro del Mandala, ed è composta da ciò che ci fa ragionare, che stimola il nostro pensiero, come una conversazione, una lezione o la lettura di un libro.
  • Il Se Contestuale è la parte del cerchio caratterizzata dall’ambiente che ci circonda e come tale ci condiziona. Ad esempio, fare una passeggiata all’aperto influisce positivamente così come stare sempre chiusi in casa influisce negativamente.
  • Il Se relazionale è chiaramente la parte adibita al rapporto con le persone che ci circondano. Verrà, di conseguenza, alimentato dalla socializzazione.
  • Il Se fisico è la manifestazione corporea di noi stessi, la parte di cui ci si prende cura a livello materiale con del cibo sano o l’attività fisica.
  • Il Se sensuale è caratterizzato dai cinque sensi e tutto ciò che percepiamo con essi.
  • Il Se emotivo è la parte concernente le emozioni e tutto ciò che ci scatena sentimenti e reazioni istintive.
  • Infine, il Se spirituale può essere comunemente definito come la nostra anima, alimentata dalla fede religiosa.
L’utilità del Mandala è di comprendere a pieno noi stessi, ciò che ci fa stare bene ed agire di conseguenza per migliorarci costantemente.
Tagged , , , , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *