Mani dietro la schiena

Tenere le mani dietro la schiena è un comportamento che può comunicare atteggiamenti differenti; la prima impressione che si ha di chi nasconde le mani dietro la schiena è che stia occultando un oggetto, forse addirittura un'arma. A volte, in effetti, questo gesto può segnalare un tentativo di inganno o di menzogna.

Al contrario delle comuni credenze, però, stare con le mani e le braccia dietro la schiena di solito è un segnale di schiettezza, chi mette le mani dietro la schiena mostra, in realtà, di non avere timore. Infatti, le braccia sono considerate il primo strumento di difesa del nostro corpo, ci basti pensare all’automatismo che ci porta a mettere letteralmente le mani avanti quando, ad esempio, ci capita di inciampare. Anche in caso di un vero e proprio scontro fisico sono i nostri arti superiori a essere chiamati all’azione.

mani-dietro-la-schiena

Esistono anche alcune posture che includono le mani dietro la schiena, comunicando l’idea di rispetto o sottomissione, basti pensare a un ragazzo che subisce una ramanzina da un professore, tenendo la testa bassa e le mani giunte dietro la schiena; oppure la classica postura militare quando si riferisce di fronte a un superiore tenendo la testa dritta, il petto in fuori e le mani dietro la schiena.

Il gesto opposto al nascondere le mani dietro la schiena è quello di mostrare i palmi delle mani all’interlocutore, in questo modo ci si porge all'altro letteralmente “a mani nude” rassicurandolo sul fatto che non ci sia nulla da temere.

Francesco Di Fant
Tagged , , , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *