• La Redazione

Assertività: cos’è e come può aiutare nel lavoro

Aggiornato il: 8 apr 2019

Tempo di lettura: 2 minuti

Cos'è l'assertività?


L’assertività è la capacità di esprimere le proprie opinioni o emozioni, senza paura, ansia o aggressività e, soprattutto, nel rispetto totale degli altri. Si contrappone da un lato all’inibizione, ovvero la scarsa inclinazione, se non la totale incapacità, ad esporsi, e dall’altro all’aggressività, alla prepotenza nel comunicare con qualcuno. Soprattutto in ambito lavorativo, è una Soft Skill che possiamo considerare molto utile: i comportamenti passivo-aggressivi, spesso, creano stress e influiscono quindi sulla serenità e sulla produttività, non solo personale ma, eventualmente, dell’intero team con cui si lavora. L’assertività, al contrario, è un comportamento che permette di risolvere i problemi più facilmente, con chiarezza e, soprattutto, influisce positivamente sulle altre persone con cui si collabora.



Come può aiutare l’assertività nel lavoro?

  1. Coinvolgere il proprio team in una proposta. Quando si ha un’idea innovativa, un piano strategico o una campagna in mente, il miglior approccio è sempre quello di esprimersi e di chiedere pareri e considerazioni. Spesso assistiamo a riunioni in cui le decisioni sono già state prese in precedenza, quando sarebbe invece molto più utile usare l’assertività: offrendo l’idea ad una libera critica, essa sarebbe innanzitutto passibile di miglioramenti e in secondo luogo gli interlocutori si sentirebbero molto più coinvolti nel progetto.

  2. Gestire meglio i propri collaboratori. Quando un dipendente dimostra di non impegnarsi e crea problemi, spesso l’approccio del responsabile nei confronti di questa persona è di tipo aggressivo o di oppressione. L’assertività permette invece di esprimere al dipendente, in maniera pacata e trasparente, la propria insoddisfazione e di chiedere con sincerità le cause che hanno portato a questa situazione, facendo emergere gli eventuali problemi e valorizzando la risorsa in questione.

  3. Risolvere conflitti. I conflitti sul lavoro possono minare l’equilibrio di un ambiente lavorativo e di conseguenza la sua produttività. Una persona assertiva affronta i conflitti con calma e ordine, ascoltando le opinioni di tutti e prendendo poi una decisione nell’interesse comune.

Milano, li 17 Gennaio 2019

#assertività #lavoro

Logo_ridisegnato.png

Copia Originale 

Foro Buonaparte,22