• La Redazione

"Come avere successo" spiegato dai grandi manager

Tempo di lettura: 3 minuti


Il successo non è facilmente quantificabile. Non si tratta semplicemente di guadagnare moltissimi soldi o fare una carriera sorprendente: il successo è provare gratificazione per il raggiungimento di un obiettivo, piccolo o grande che sia. E se è molto difficile definire una formula per il successo, è però possibile ricorrere a qualche trucco, qualche rituale quotidiano, che può aiutarci nel suo raggiungimento.


1. Leggere come Bill Gates

Bill Gates infatti legge 50 libri all’anno, l’equivalente di un libro a settimana: sono tutti libri scelti non tanto per il loro valore di intrattenimento, ma come fonte di apprendimento e miglioramento. Inoltre Bill Gates tiene un blog delle sue letture: anche questa è una buona abitudine che possiamo rubargli, considerando che annotare quello che leggiamo può spingerci e motivarci a diventare lettori non solo più voraci e appassionati, ma anche più metodici. Leggere, insomma, non tanto per il gusto di farlo, ma per garantire una vera e propria fonte inesauribile di conoscenza. Di certo non tutti possiamo leggere un libro alla settimana: 30 minuti alla sera, prima di dormire, vanno più che bene.


2. Le email di Arianna Huffington

Arianna Huffington, co-fondatrice dell’Huffingtonn Post e Thrive Global, riceve moltissime mail ogni giorno e per organizzarle si serve di tre semplici regole che la aiutando ad essere funzionale e produttiva, senza però soccombere sotto il peso della posizione che ricopre. Per non compromettere il suo riposo notturno, si è imposta di non controllare la sua casella email per almeno 30 minuti prima di andare a dormire. Allo stesso modo evita di controllare le mail appena sveglia, in modo da essere più focalizzata e priva di distrazioni durante la mattina. Anche quando si trova insieme ai suoi figli le mail sono off limit: in questo modo riesce a costruire un legame solido e profondo con i suoi figli.


3. L’organizzazione di Elon Musk

Elon Musk è il Ceo di Tesla, SpaceX e The Boring Company, ed è famoso soprattutto per l’impegno che profonde nel cercare di portare l’uomo su Marte e creare un’interfaccia tra cervello e macchine. Il trucco che possiamo rubare da lui è quello di organizzare la propria giornata in piccolissimi slot da cinque minuti. In questo modo ogni giornata sarà organizzata ben più rigidamente, visto il rapidissimo susseguirsi di queste piccole unità di tempo volte a massimizzare la produttività quotidiana. Ovviamente questo metodo è rigido e abbastanza complicato dal punto di vista operativo, ma è comunque utile a capire come massimizzare il tempo speso.


Elon Musk

4. Tenersi in esercizio come Richard Branson

Richard Branson, fondatore del Virgin Group, sa benissimo che bastano 30 minuti di esercizio al giorno. Sul blog di Virgin infatti scrive: “Dubito seriamente che avrei avuto successo nella mia carriera e la felicità nella vita personale se non avessi sempre dato importanza alla mia salute”.


5. Detox digitale come Ed Sheeran

È sempre più numerosa la schiera di chi decide di allontanarsi dai social e dagli altri devices che oggi più che mai sembrano avere il completo controllo di molti aspetti delle nostre vite. Se non tutti possiamo essere radicali quanto Ed Sheeran, che ha deciso di staccarsi completamente, per un po’, dal proprio smartphone, social media ed email, possiamo comunque provare a limitarne l’uso per brevi periodi. <strong><strong>Anche solo un weekend può ridurre lo stress da schermo.</strong></strong></li><br> <li><strong>


6. Tracciare il proprio lavoro come Ernest Hemingway

Capire quali sono le proprie priorità e tenere traccia dei progressi è decisamente importante. Ernest Hemingway teneva traccia di quante parole o pagine aveva scritto ogni giorno. In questo modo è più facile avere controllo, quanto meno visuale, degli obiettivi che completiamo: una volta raggiunto quanto prefissato per la giornata, potremo completamente staccare dal lavoro.


7. I vestiti di Mark Zuckerberg

Il fondatore di Facebook indossa lo stesso tipo di t-shirt e jeans ogni giorno. Perché? Riducendo il numero di decisioni che prende ogni giorno, per esempio cosa indossare, libera lo spazio mentale utile per prendere invece decisioni ben più importanti.


Milano, li 2 Maggio 2018

#abitudini #lavoro

Logo_ridisegnato.png

Copia Originale 

Foro Buonaparte,22