• Luca Brambilla

Breve manuale per evitare le bufale commerciali

Aggiornato il: 19 set 2018

Tempo di lettura: 3 minuti


Ringrazio innanzitutto gli amici di Bufale.net per l’ospitalità. Oggi scriverò proprio di come evitare le bufale commerciali. Penso sia evidente per chiunque ormai che Facebook è diventato un luogo in cui sempre più presunti maghi, geni della finanza, super ideatori di marketing e via dicendo si presentano a noi con i loro bei post sponsorizzati (altrimenti non se li filano neanche gli amici), vendendoci il Santo Graal che ci renderà ricchi, felici e, perché no, anche con una bellissima donna al nostro fianco. Premetto che ho in massima stima la formazione personale e lo studio serio e costante anche quando si lavora, e ritengo che certi contenuti di base riguardanti la psicologia della personalità debbano essere anche insegnati a scuola. Ciò detto, è ora di tentare di arginare questi avvoltoi che, facendo leva su alcuni trucchi di base di PNL e affini, creano uno stato emozionale di euforia tale che il povero malcapitato sarebbe disposto anche a vendere un rene per andare a frequentare un corso tenuto in un bell'hotel e che in appena due giorni promette di cambiargli la vita. Prima di passare all’elenco di punti che suggerisco di avere in mente per non farsi buggerare, vorrei specificare che non vendo niente a folle di gente mezza festante e mezza depressa. Non voglio incanalarvi verso altri lidi per poi spogliarvi dei vostri risparmi.

La mia unica intenzione è quella di dire:

“Occhio! Prima di investire guarda bene dove stai seminando!”.


  1. Mai credere a cambiamenti troppo rapidi! Cancellate subito dalla lista i nomi di tutti coloro che vi promettono cambiamenti miracolosi in due giorni! Per ogni cosa ci vuole tempo, la mente stessa deve abituarsi a un cambiamento per creare un nuovo engramma, una nuova forma mentis: è impossibile se non ci si dedica, a seconda delle volte, mesi o a volte anni. Gesù Cristo ha impiegato tre giorni per resuscitare, e conviene non credere a chi ti rende Dio in sette ore e mezza.

  2. Mai credere a chi ti vuol fare diventare ricco! Conviene scegliere quei master in cui si reputa di poter apprendere strumenti per poter lavorare meglio, questo è ovvio, ma senza mai credere a immagini surreali secondo cui, come dice un mago della vendita e degli incantesimi come Alfio Bardolla, si diventa ricchi “in due anni e sette mesi”. Non sei, cinque o otto. Proprio sette! Se ci pensate bene, credo che a nessuno sia mai capitato che un estraneo gli si sia avvicinato e gli abbia dato 5000 euro, figurarsi un milione. Quindi chiudete sempre la porta in faccia a chi vuole rendervi ricco, ma solo dopo, guarda caso, aver frequentato il suo incredibile corso.

  3. Verificare sempre storia e risultati! Ogni volta che guardate qualche video, verificate sempre chi e cosa ci sta dietro. Spesso basta andare sulla pagina che ha postato il video per vedere che ha poche migliaia di like presi da chissà dove. Chiedete sempre di poter parlare con più persone che hanno frequentato il corso, incontro del caso e portate a casa la dimostrazione che loro hanno guadagnato di più. Non basta che dicano cose del tipo “è stato strepitoso”. Non si va ai master per essere entusiasti, per quello ci sono, a seconda dei gusti, il cinema, il teatro o lo stadio. Inoltre, chiedete sempre le certificazioni del master o del corso. Esempio: fare un corso con il Sole 24 Ore rilascia un certificato, e quindi significa che si fanno le cose con coscienza. Al contrario, seguire un corso che dà l’attestazione del “secondo me” significa venire sicuramente truffati!



Potrei andare avanti a fare decine di altri punti, ma per ragioni di brevità preferisco fermarmi qui dandovi un’ultima dritta: prima di fare un investimento pensateci sempre qualche giorno, scrivendo bene su un foglio le ragioni, il costo, i pro e i possibili contro di quell’esborso di denaro. Così facendo, attiverete la parte razionale del cervello e sarete più sereni nella decisione che state prendendo; se siete stati ipnotizzati dalla “gasatura” del bufalaro di turno, riuscirete a farvela passare, capendo che anche in quell’occasione rischiavate di essere derubati legalmente!


P.S.: mi offro per andare a frequentare qualunque corso di formazione a cui sarò invitato per poi poter essere io il primo a scrivere, su questo stesso sito, che il tal corso porta una reale crescita e dà strumenti concreti per aumentare il proprio fatturato. Visto che i master seri sono pochi, sono più che contento di aiutare a rendere noti quelli meritevoli.


Milano, li 2 Giugno 2017


#bufale

Logo_ridisegnato.png

Copia Originale 

Foro Buonaparte,22