• La Redazione

Riunione di lavoro: come comportarsi?

Tempo di lettura: 1 minuto


Come comportarsi a tavola è noto a tutti. Esiste una serie di maniere insegnateci in giovane età per essere educati e rispettosi del cibo e degli altri. Quali sono le “buone maniere” da rispettare invece ad un tavolo di lavoro?


1. Puntualità. Il rispetto per gli altri è fondamentale e il primo gesto per mostrare rispetto è non farsi aspettare dagli altri partecipanti. Ciò implica necessariamente anche rimanere fino alla fine della riunione.


2. Informare prima dell’ordine del giorno. Al fine di essere il più organizzati possibile, avere in mente prima gli argomenti da trattare è vantaggioso per tutti.


3. Limitare il tempo. Proprio per evitare di perdere tempo, sarebbe vantaggioso evitare momenti di svago o di discorsi inutili al fine lavorativo. Non tutti approvano questo tipo di atteggiamento, molte culture europee sono infatti convinte che smorzare la serietà e la rigidità della riunione sia di aiuto al rapporto lavorativo e alla produttività dei partecipanti.



4. Intervenire in modo costruttivo. È corretto intervenire qualora l’intervento sia opportuno, utile e soprattutto breve, senza naturalmente interrompere chi sta già parlando.


5. Evitare di usare il telefono. Il senso comune ci consiglia di modificare il telefono in una modalità silenziosa o a vibrazione per evitare di disturbare l’oratore e soprattutto di evitare di utilizzarlo distraendosi e infastidendo gli altri partecipanti. Ancora più rispettoso sarebbe spegnerlo totalmente.


Naturalmente non esistono delle regole universali da rispettare. Il comportamento ad una riunione di lavoro deve essere dettato innanzitutto dal rispetto per gli altri e dalla volontà di fornire il proprio apporto alla realizzazione della propria azienda.


Milano, li 26 Novembre 2017


#riunioni

Logo_ridisegnato.png

Copia Originale 

Foro Buonaparte,22