• La Redazione

Come studiare velocemente: 3 consigli da seguire

Tempo di lettura: 2 minuti

Tutti vorrebbero conoscere il segreto per studiare velocemente, principalmente perché lo studio richiede notoriamente molto tempo e ognuno ha altre attività di cui occuparsi. Non solo gli studenti, siano essi delle scuole superiori o dell’università, ma qualsiasi persona potrebbe trovarsi con il desiderio o la necessità di dover studiare, e risultare in difficoltà a causa del poco tempo a disposizione. Ecco quindi alcuni consigli per studiare velocemente ma anche efficacemente.



Come studiare velocemente

  1. Ripetere a qualcun altro (o fare finta di doverlo fare). Per studiare velocemente e bene è utile immaginare di dover insegnare ad un’altra persona le nozioni che dovete imparare: l’aspettativa di dover spiegare a qualcun altro degli argomenti vi incentiva ad essere più preparati e produttivi già nell'approccio ad essi e vi aiuta a memorizzarli più facilmente pensando a quando dovrete esporli.

  2. Studiare per sessioni di tempo brevi e frequenti. Il cervello ha un limite di informazioni che può imparare in un determinato lasso di tempo. Se, per esempio, studiate per 3 ore di seguito senza pause, il cervello farà fatica a memorizzare tutte le nozioni. Per studiare velocemente occorre invece dedicare dai 40 ai 50 minuti di tempo per volta, fare quindi una pausa di 5/10 minuti e poi riprendere con altri 40-50 minuti di studio. Quindi sessioni brevi e frequenti piuttosto lunghe e molto dilazionate. Un altro aspetto importante è quello di dedicare le giuste ore al sonno, utile per far sedimentare ciò che avete imparato e per far rigenerare la mente.

  3. Prendere appunti a mano. Ipad, notebook, smartphone sono sicuramente strumenti utili per prendere appunti velocemente durante le lezioni, tuttavia per imparare più velocemente già in classe è meglio scrivere a mano. Alcune ricerche hanno dimostrato infatti che chi scrive a mano è incentivato a comprendere meglio ciò che sta scrivendo, proprio perché, dovendo trascrivere in breve tempo il succo delle parole dette dal professore, ad esempio, è portato a processare quelle informazioni per selezionare quelle più importanti e quindi a memorizzarle fin da subito.


Milano, li 30 Gennaio 2019

#studio #abitudini

Logo_ridisegnato.png

Copia Originale 

Foro Buonaparte,22