• La Redazione

Come controllare le emozioni?

Tempo di lettura: 1 minuto

Come funzionano le emozioni?

Le emozioni sono stati mentali prodotti dal nostro cervello in seguito ad un avvenimento o in una circostanza particolare. Si differenziano dai sentimenti per la natura intrinseca: se le emozioni “escono” direttamente dal nostro cervello, i sentimenti sono l’esperienza soggettiva che ne deriva.


Come nascono le emozioni?

Lo sviluppo delle emozioni è, dal punto di vista evoluzionistico, molto recente. Il sistema limbico, appartenente alla parte più primitiva del cervello, se inizialmente regolava negli animali le reazioni e i movimenti, con il passare del tempo si è evoluto in un centro di reazione alle minacce esterne. Il passaggio da un centro razionale ad uno emozionale è pertanto rivelatore del rapporto tra il pensiero e l’emozione. Secondo Paul Ekman, esperto psicologo, infatti, le emozioni si manifestano attraverso le espressioni del viso, ma esistono due strade che portano alla produzione muscolare di espressioni, una volontaria e l’altra involontaria. Il circuito involontario viene alimentato dall'attivazione di particolari emozioni ed è responsabile, per esempio, delle micro-espressioni incontrollate, mentre quello volontario ci permette di controllare determinate espressioni in pubblico o decidere di mostrare in viso ciò che il nostro interlocutore vorrebbe vedere.



Si possono controllare le emozioni?

La parte del cervello adibita al controllo delle emozioni è l’amigdala, mentre la corteccia prefrontale definisce banalmente la personalità di una persona, ne controlla quindi lo stato emotivo. Siamo quindi in grado, rispetto ad altri animali, di controllare le emozioni in modo più efficace. Tuttavia, come sostiene Ekman, insieme ad altri studiosi, se è possibile controllare determinate espressioni è impossibile nascondere completamente l’intera manifestazione di un’emozione.


Milano, li 26 Novembre 2017


#emozioni #cervello

Logo_ridisegnato.png

Copia Originale 

Foro Buonaparte,22