• La Redazione

Digital detox

Tempo di lettura: 2 minuti

È confermato: i social media per alcuni sono come una droga. Non c’è ormai un momento della giornata nel quale il telefono venga messo da parte: la mattina appena svegli, dopo la pausa pranzo, prendendo il caffè, aspettando un cliente o prima di coricarsi. Ormai, i social media sono diventati parte della routine quotidiana di molti che, però, cominciano a pagarne le conseguenze. Infatti, è stata registrata una mancanza di attenzione generale e, in modo particolare, verso coloro che ci circondano, dipendenza da Internet e dai cellulari, ansia, un impatto negativo sulle ore medie di sonno e sull'umore delle donne.


Ma il peggio deve ancora arrivare: al giorno d’oggi gli smartphone sono muniti di un sistema che monitora il tempo di utilizzo di social media e giochi, quindi, è sufficiente dare uno sguardo per capire quanto sia grave la situazione. Se, alla fine della settimana, aprite l’applicazione e vedete che avete trascorso 40 ore sul vostro cellulare, allora è arrivato il momento giusto di fare un periodo di detox. Prendete in mano il vostro smartphone e pubblicate un post dove annunciate ai vostri follower che vi prendete una pausa da Facebook o Instagram per concentrarvi sul vostro lavoro e sulla vostra famiglia. Alla fine sarete solo contenti!



Alcuni sono già stati messi alla prova e, dopo 30 giorni di detox, hanno ottenuto dei risultati incredibili:


1. Un controllo assiduo del cellulare

È stato calcolato che in media una persona prende lo smartphone in mano 113 volte in una giornata: agghiacciante! Durante il periodo di “purificazione” è stato constatato che, a meno che ci sia un’emergenza al lavoro che richiede la vostra immediata attenzione, è bene evitare di controllare il cellulare in modo esagerato.

2. Un calo di stress

Per chi è già stressato dal lavoro, lo smartphone e i social media ha aumentato il livello di ansia. Ma vi sarete chiesti: l’ansia di cosa? Di sapere cosa fanno gli altri e di far sapere agli altri cosa state facendo voi. Il detox ha aiutato a ridurre il livello di stress e aumentare il livello di concentrazione su sé stessi.


3. A braccetto con la solitudine

Se il vostro lavoro non prevede un contatto umano quotidiano, il cellulare era una buona soluzione per non sentirsi soli. Una volta tolto quello, si è abbandonati a sé stessi. Dopo la prima settimana di stacco, è normale sentirsi isolati, ma questo non è un buon motivo per abbattersi.


4. Più fiducia in sé stessi

Il risultato più sorprendente è stata proprio la crescita di fiducia in sé. Il detox è stato utile per eliminare comparazioni inutili e per ridurre l’ansia di fallire a livello professionale e nella vita privata. Siate sempre voi stessi in ogni situazione e verrete riconosciuti per questo.


Milano, li 4 ottobre 2019

Logo_ridisegnato.png

Copia Originale 

Foro Buonaparte,22