• Camilla Giacomelli

Il disagio sul posto di lavoro: cause e soluzioni

Tempo di lettura: 3 minuti

È utile ricordare ai nostri lettori, di tanto in tanto, l’importanza di una buona comunicazione tra colleghi, perché, spesso, si ritiene che sia una cosa di poco conto: sbagliato! Preoccuparsene offre, al contrario, numerosi vantaggi, come risolvere un conflitto prima che la situazione degeneri e mantenere un elevato standard di soddisfazione e produttività sul posto di lavoro. La mancanza di una corretta comunicazione e i problemi di comprensione tra colleghi possono provocare malintesi, insoddisfazione e stress. Tuttavia, non tutti questi disagi sono necessariamente negativi, ma costituiscono un utile campanello d’allarme; ci rivelano che è arrivato il momento giusto per intervenire apportando dei miglioramenti all’interno del team.


Ottimismo tra le scrivanie

Purtroppo, la scarsa comunicazione nel mondo del lavoro è un problema ricorrente. La causa principale di questo fenomeno è il permanere di problemi che non sono stati affrontati o superati e, come spesso accade, degenerano nel tentativo di addossare la colpa a un singolo individuo. Ne deriva un ambiente ostile con un clima di tensione tra i colleghi che intralcia anche la collaborazione più semplice. In una situazione di questo tipo, nemmeno cercare di sollevare il morale o rallegrare l’ambiente produce effetti positivi: infatti, anche se può sembrare l’opzione più semplice e dagli effetti immediati, “fare il pagliaccio” fa solo innervosire i colleghi. Questo non vuol dire che non si devono mai fare battute in ufficio, ma è importante che l’ironia non sia fuori luogo. Se volete un buon consiglio, al posto di incolpare qualcuno o di rimuginare sul passato, iniziate a pensare positivo, guardando ai traguardi da raggiungere e i successi futuri da cogliere. Se vi capita di sentire qualcuno in giro per l’ufficio lamentarsi, prendeteli da parte e ricordategli che così facendo non fanno un favore a nessuno, anzi… Il vostro obbiettivo deve essere quello di fare di tutto per instaurare una sana comunicazione che possa allentare la tensione e dare serenità all’ambiente lavorativo.



Andare all’origine del problema

Un sondaggio ha dimostrato che la maggior parte delle persone si sente a disagio quando si parla di responsabilità e di come relazionarsi con una persona dal carattere non facile. Ci sono tematiche che possono risultare difficili ed è necessario trovare sempre una soluzione prendendo in considerazione tutte le possibili cause di tensione o imbarazzo. Qual è, ad esempio, la ragione per cui alcuni cercano di scaricare le proprie responsabilità sugli altri? Questo atteggiamento potrebbe essere provocato dal fatto che non si vuole essere ritenuti responsabili in caso di insuccesso oppure perché si sta vivendo un’esperienza negativa in ufficio e si temono conseguenze. È importante riuscire a trasformare questa energia negativa in una carica positiva, utilizzandola per instaurare una corretta comunicazione, una sana competizione e un’atmosfera produttiva.


Imparare a gestire le emozioni

La chiave per comprendere fino a fondo i meccanismi della comunicazione è lo studio delle emozioni che ci rivelano il lato migliore di noi e anche quello peggiore; altrettanto importante è sapersi esprimere correttamente. Le persone che più devono fare attenzione alla comunicazione sono i leader e i capi, perché molto spesso non si rendono conto del grande impatto che le emozioni e le loro parole possono avere sul posto di lavoro, ignorando quelli che li circondano. La per loro è prendersi una pausa anche solo di dieci minuti e staccare la spina quando si sente la necessità. Queste tecniche possono essere utili per lasciarsi alle spalle la negatività che ci circonda e cercare di cambiare la situazione al meglio. Non è un esercizio facile, ma l’opzione opposta cioè reprimere i sentimenti e nascondere le frustrazioni non funziona mai; anzi, si corre il rischio di contagiare quelli che ci circondano.


Milano, li 28 Giugno 2019

#lavoro #abitudini #relazioni #emozioni

Logo_ridisegnato.png

Copia Originale 

Foro Buonaparte,22