• La Redazione

La leadership di Franco Angioni

Tempo di lettura: 2 minuti

In cima alla lista delle Soft Skills più richieste dalle aziende, a livello globale (Ricerca Top Skills 2018, LinkedIn), c’è la leadership.

La parola leadership deriva dal verbo inglese to lead che significa dirigere, pertanto questo termine fa riferimento alla capacità di un individuo di saper guidare un gruppo di persone.

Abbiamo più o meno tutti in mente questa definizione, ma chi sa delineare le caratteristiche e gli elementi che rendono leader qualcuno? E soprattutto, chi è in grado di definire le differenze tra la figura del Leader da quella del capo, dell’amministratore, del comandante, del presidente?



Leadership: quali caratteristiche la definiscono?

Per approfondire questo tema Franco Angioni ci elenca una serie di principi comportamentali che tutti, soprattutto i Leader, dovrebbero seguire:

  • Disciplina: rispetto delle regole.

  • Etica: morale e onestà intellettuale.

  • Lealtà: nei confronti dell’azienda e dei suoi membri.

  • Ordine

  • Preparazione

  • Spirito di sacrificio

  • Cameratismo: rispetto verso gli altri, fare squadra.

  • Coraggio

  • Serenità interiore

  • Esempio: dimostrare di mettere per primi grande impegno nel nostro lavoro è forse l’elemento più importante per essere una guida rispettata.

  • Realizzare il senso di appartenenza

  • Delegare

  • Avere Passione

  • Autorità e Autorevolezza: la differenza tra questi due elementi è che la prima è uno status che ci viene conferito, la seconda è invece una dote morale acquisibile solo per i propri meriti. Con la seconda è possibile acquisire la prima ma non vale il viceversa.

Da questa serie di punti possiamo definire che il buon leader deve avere sempre le idee chiare sul da farsi, deve dare per primo l’esempio ai colleghi, guadagnarsi meritevolmente la sua autorità e, caratteristiche fondamentali, deve saper essere giusto e imparziale.

‘’E’ questo che distingue la leadership dal solo comando, dalla semplice direzione’’, il solo comando è statico, può essere efficace ed efficiente, ma può non funzionare nel lungo periodo.

Il/La leader deve saper anche rischiare, essendo un essere umano può avere paura, certo, ma deve saperla gestire e sfruttare come consigliera.

Concludendo, la leadership è definibile come una moltitudine di elementi, è fatica, entusiasmo, è saper stare al passo con i tempi, ma soprattutto è saper guardare e affrontare il futuro con passione.


Milano, li 15 Febbraio 2019

#leadership

Logo_ridisegnato.png

Copia Originale 

Foro Buonaparte,22