• La Redazione

Mattinieri o nottambuli: come iniziare al meglio la giornata

Tempo di lettura: 3 minuti


I luoghi di lavoro sarebbero, secondo alcuni studi, tipicamente costruiti in funzione delle persone più mattiniere, cosicché nottambuli tendono a non dare il meglio di sé, venendo erroneamente considerati pigri ed indisciplinati. I nottambuli possono infatti essere altrettanto produttivi, è necessario però che sia loro lasciata la la libertà di strutturare e organizzare le loro giornate lavorative. Essere mattinieri o nottambuli è di fatto una predisposizione genetica. Bisogna comunque tenere a mente che le persone molto mattiniere se da una parte sembrano essere favoriti in ambito lavorativo, pagano le conseguenze della loro routine in termini di relazioni interpersonali: alzarsi presto e essere molto produttivi comporta il ritrovarsi esausti per le 7 o le 8 di sera. Ugualmente i nottambuli sono generalmente molto più creativi e più introversi: sono attori, musicisti e autori, tutte figure professionali che non brillerebbero negli ambienti degli uffici tradizionali, dove la giornata lavorativa finisce proprio quando arriva il loro massimo picco di produttività, intorno alle 4 o alle 5 del pomeriggio. L’approccio migliore è in ogni caso rispettare il proprio cronotipo (ovvero la categoria genetica in cui si è collocati in vitrù delle proprie abitudini di sonno) piuttosto che cercare di modificarlo. I cronotopi più comuni possono essere così classificati: orsi, leoni, delfini e lupi. Sono tutti un po’ diversi, ma i primi tre tendono a funzionare meglio come i mattinieri rispetto ai lupi che sono decisamente notturni Ecco allora una serie di suggerimenti rivolti a ciascun tipo di personalità e abitudine di sonno.


Orso

Gli orsi rappresentano il 50% della popolazione. Hanno orari di sonno normali, ma potrebbero non dormire abbastanza. Gli orsi possono essere sia nottambuli che mattinieri, ma le loro caratteristiche principali sono l'estroversione e la conseguente tendenza a rimanere alzati più tardi di quanto dovrebbero. Vogliono dormire durante il fine settimana, ma vogliono anche fare vita sociale il venerdì e il sabato sera, il che può sembrare il lunedì una vera e propria tragedia.


Leone

I leoni rappresentano circa il 15% della popolazione. Si svegliano senza bisogno della sveglia e di solito prima che il sole sia sorto. I leoni in genere stanno già inviando email prima che la maggior parte delle persone sia sveglia. Sono persone produttive che probabilmente non concedono abbastanza tempo a se stessi: in tal senso può essere utile andare a fare una passeggiata durante la pausa pranzo o fare qualcosa di non correlato al lavoro. Fare esercizio fisico in prima serata o nel tardo pomeriggio può sicuramente dar loro abbastanza energia per restare sveglie riuscire a socializzare la sera, cosa che sarebbe altrimenti impossibile.



Lupo

I lupi rappresentano il 15-20% della popolazione. Odiano le mattine, di solito sono in ritardo al lavoro, e sono al terzo caffè già alle 9 di mattina. I lupi danno il loro meglio nel lavoro di solito alla fine dell’orario d’ufficio, di rado andando a letto prima di mezzanotte. Un buon consiglio è quello di andare a lavorare a piedi, sedersi all'aperto per 10 minuti, o anche solo stare vicino alla finestra per 15 minuti dopo essersi alzati.


Delfino

Circa una persona su 10 appartiene a questa categoria. I delfini sono persone ansiose che hanno orari di sonno irregolari. Spesso si auto-diagnosticano come insonni e inviano email per tutta la notte. Di base sono persone mattiniere, soprattutto perché hanno il sonno leggero, essendo persone tendenzialmente ansiose. Per i delfini un buon consiglio è fare sesso o allenarsi al mattino, in modo da calmare la loro ansia per il corso della giornata a venire.


Milano, li 29 Marzo 2018

#abitudini #lavoro #cervello

Logo_ridisegnato.png

Copia Originale 

Foro Buonaparte,22