• La Redazione

Pensare a sé stessi

Tempo di lettura: 2 minuti


Stabilire una buona routine quotidiana può essere utile ad affrontare meglio una tipica giornata di lavoro: dedicare del tempo a rispondere alle e-mail, scambiare opinioni con i colleghi, ascoltare il parere dei clienti e molto altro ancora. Ma alla fine della giornata, ci sentiamo veramente soddisfatti? È necessario capire se, oltre ad accontentare il capo e andare d’accordo con i nostri collaboratori, siamo contenti di noi stessi. Un conto è fare qualcosa perché si deve fare per forza, un conto è farlo perché ci piace.


Uno psicologo americano ha dimostrato che ci sono dei valori validi universalmente; in parte, sono influenzati dalla nostra cultura, in parte, dall'esperienza personale.


Quali sono in generale i valori considerati più importanti?

· Il potere: il desiderio di avere il controllo sugli altri e sul proprio status.

· Il traguardo: l’importanza del successo a livello personale.

· L’edonismo: l’importanza del divertimento e della soddisfazione.

· La carica: l’entusiasmo e la costante ricerca di nuove sfide.

· La determinazione: l’impegno dedicato per un obbiettivo o un progetto.

· L’universalità: la tolleranza e l’accettazione degli altri.

· La benevolenza: la disponibilità verso gli altri.

· Il conformismo: l’osservanza delle norme sociali.

· La tradizione: il rispetto per la cultura e le usanze.

· La sicurezza: l’importanza di sentirsi protetti.



È utile riflettere su questi valori per capire come possono cambiare nel tempo e come possono aiutare a indirizzarci verso un certo tipo di carriera più adatta a noi. Trovare un lavoro che rispetti i propri valori personali può concorrere al nostro successo. Ad esempio, capita spesso di trovare persone che all'inizio della propria carriera puntano prevalentemente al successo e dedicano ore ed ore per ottenerlo ed essere apprezzati dai colleghi. Con il passare degli anni, però, si può realizzare che non è solo il successo che conta, ma anche la benevolenza, che porta le persone a cambiare lavoro e a dedicarsi maggiormente agli altri.


Se si è insoddisfatti del percorso lavorativo che si è intrapreso, è bene soffermarsi a pensare se quell'attività rifletta fino in fondo i nostri valori. Se questo è il caso, non bisogna scoraggiarsi o abbattersi, perché ci sono altrettante possibilità di trovare un’occasione migliore che ci soddisfi di più e dove ci sentiamo a nostro agio.


Milano, li 2 ottobre 2019

Logo_ridisegnato.png

Copia Originale 

Foro Buonaparte,22