• La Redazione

Procrastinare: 4 scuse da evitare

Aggiornato il: 23 gen 2019

Tempo di lettura: 2 minuti

La brutta notizia è che probabilmente siamo biologicamente programmati per procrastinare. Alcune ricerche infatti mostrerebbero come in tempi remoti, quando l’uomo rischiava la propria vita anche quotidianamente, la procrastinazione fosse un buon metodo per evitare pericoli mortali. Al giorno d’oggi, tuttavia, è diventato un auto-inganno del nostro cervello per rimandare costantemente qualche mansione di cui non vogliamo occuparci, nella convinzione, totalmente irrazionale, che col passare del tempo la situazione cambierà da sola.



Quali sono le scuse per procrastinare?

  1. Non avere una pianificazione. È possibile che la procrastinazione sia dovuta alla mancanza di un obiettivo da raggiungere. L’ideale è stilare una lista completa delle classiche “cose da fare”, spuntando man mano quelle portate a compimento. Una lista scritta, che oltretutto testimonia ciò che siete riusciti già a fare, aiuta a stimolare la propria produttività.

  2. Essere stravolti. Procrastinare sembra l’unica alternativa quando arriva il venerdì, preceduto da una settimana oltremodo impegnativa e occorre ancora fare “quella cosa”. In realtà non dovreste arrivare in primo luogo in quello stato di stanchezza. Imparate a delegare, in modo da risultare meno stressati.

  3. Non c’è una scadenza. In questa categoria rientrano molti obiettivi personali: la procrastinazione è dovuta alla mancanza di un referente esterno a cui dover rendere conto. Senza un mandato o una scadenza del nostro responsabile non ci si sente spronati a portare a termine quell’obiettivo. In realtà gli obiettivi personali devono avere una data di scadenza tanto quanto quelli professionali. Ciò li rende reali e quindi presi seriamente in considerazione dal nostro cervello.

  4. Paura del fallimento o del disagio. Ci sono quei compiti che, al solo pensiero, scoraggiano in partenza, in quanto magari esulano dalla propria comfort zone e dal cui esito dipende la propria felicità. Sappiamo tuttavia anche che procrastinare allontana semplicemente quel disagio ma non lo elimina del tutto. Per eliminarlo occorre affrontare le proprie paure.

Milano, li 15 Gennaio 2019

#lavoro #obiettivi #procrastinare

Logo_ridisegnato.png

Copia Originale 

Foro Buonaparte,22