• La Redazione

Profilo social: 3 domande da porti prima di postare

Aggiornato il: 8 apr 2019

Tempo di lettura: 2 minuti

Facebook, Instagram, Snapchat, LinkedIn… nel 2019 è impossibile non avere almeno un profilo Social, anche solo per lavoro sono diventati una vera e propria necessità, sono una finestra sulla nostra vita privata che scegliamo di tenere aperta agli altri. Come creare


Dal profilo Social si può scoprire molto di una persona, e proprio per questo è sempre più frequente che le nostre pagine siano ‘’sfogliate’’ anche prima di essere chiamati per un colloquio di lavoro da coloro che dovranno assumerci o dalle persone che poi finiscono col lavorare con noi, postare coscientemente e consapevolmente è diventato quindi ancora più importante.


Prima di condividere un post-invettiva contro la Brexit, postare le foto di feste scatenate, condividere momenti imbarazzanti o rispondere aggressivamente ad un articolo Antivax, non sarebbe male fermarsi e riflettere se e come tali nostre attività Social possono ledere la nostra vita privata ma soprattutto lavorativa.



Prima di postare sul proprio profilo social

Ecco quindi 3 domande per creare un profilo social che sarebbe utile porsi prima di postare qualsiasi contenuto sulle nostre pagine:

  1. Voglio che venga visto dai miei colleghi/dipendenti/responsabili? Diciamocelo, indipendentemente dal livello di Privacy che scegliamo nelle impostazioni, ciò che scriviamo o pubblichiamo su un profilo social è di dominio pubblico, e presto o tardi anche le persone che non fanno parte della nostra cerchia di amici virtuali possono averne accesso. Se pensi che prima o poi ciò che stai per pubblicare possa diventare un contenuto ‘’pericoloso’’, scegliere di rinunciare e non scrivere niente diventa piuttosto ovvio. Anche se i tuoi contenuti non fanno parte della tua vita lavorativa rimani comunque un rappresentante della tua azienda 24/24, anche con il tuo comportamento online.

  2. Devo avere questa conversazione per forza online? Il modo in cui usi la tua voce importa, soprattutto in rete, ma ci sono momenti in cui è meglio valutare qual è il posto migliore per farti sentire. Magari quello che hai bisogno di dire è necessario lo sentano solo alcune persone, e magari anche di persona o via mail.

  3. È in linea con il mio personal brand? Il personal brand è l’impressione di noi stessi che diamo agli altri, determinata da ciò che diciamo, come lo diciamo e ovviamente anche da quello che postiamo. Quindi chiedersi se stiamo per pubblicare qualcosa che ci rappresenta o meno è più che lecito.

Milano, li 2 Aprile 2019

#lavoro #socialnetwork

Logo_ridisegnato.png

Copia Originale 

Foro Buonaparte,22