• Camilla Giacomelli

Public speaking: 4 consigli utili per parlare in modo più sicuro

Tempo di lettura: 2 minuti

Per attirare l’attenzione del nostro interlocutore in ambito lavorativo ed extra, è necessario ricorrere a delle strategie particolari; spesso, però, capita di interpretare male i segni rischiando di risultare volgare e sfacciato. Il modo più efficace di condurre business invece è di mantenere un certo equilibrio e proiettare un adeguato livello di “confidence”. Grazie a questi 4 consigli veloci, si avrà modo di far sentire la propria voce alla gente che conta.


1. Evitare esitazioni in modo da rimanere credibile

Durante un dialogo, può capitare che il ritmo della conversazione venga interrotto da espressioni superflue come “ah” o “ehm” che potrebbero intaccare la credibilità del messaggio e dare segni di incertezza, fingendo la propria “confidence”. La soluzione a questo problema non è imparare un copione da recitare a memoria, che purtroppo ricorre ancora tutt’ora, ma piuttosto stabilire un ritmo che, come una barca in mare, veleggia in acque tranquille. Basta fare poco esercizio per eliminare le espressioni in eccesso.


2. Non trasmettere messaggi ambigui

Uno speaker sicuro di se stesso è a conoscenza del fatto di dover limitare al minimo, se non eliminare completamente, comportamenti come i tic nervosi che possono distrarre o confondere l’interlocutore. Mentre si sta esprimendo un pensiero, è importante essere in sincronia armoniosa con il corpo ed evitare movimenti eccessivi o espressioni facciali bizzarre. Un modo per migliorare questa pratica è farsi registrare e analizzare il video in modo da mettere in evidenza gli errori commessi.



3. Adottare un tono di voce piacevole e convincente

Un altro connotato importante che determina la percezione di una persona è l’elemento vocale. Ad un personaggio con determinate caratteristiche non può di certo mancare un’intonazione sicura che esprima sicurezza. Cambiare il tono di voce non è un di più, ma un must, per chi se ne intende del mestiere. È sufficiente fare pratica per ottenere un tono più forte e persuasivo, ma non troppo aggressivo, bilanciato e rilassato, ma non trasandato.


4. Mantenere il contatto visivo

Per concludere, non c’è niente di peggio di avere di fronte a sé qualcuno che fissa il pavimento o un copione durante una presentazione. Questa infatti è una delle più evidenti trasmissioni di insicurezza che ci sia, quindi è importante imparare a stabilire e mantenere un contatto visivo. Non è necessario fissare ossessivamente un individuo, ma semplicemente essere consistente con il pubblico per trasmettere un messaggio efficace e diretto.


Milano, li 5 Giugno 2019

#publicspeaking #lavoro

Logo_ridisegnato.png

Copia Originale 

Foro Buonaparte,22