• La Redazione

Scopri se sei predisposto al successo dalla tua personalità

Tempo di lettura: 2 minuti


Le sfaccettature della personalità sono innumerevoli in ognuno di noi e non è, infatti, possibile categorizzare od etichettare serratamente gli aspetti del carattere di una persona. Eppure esistono, a riguardo, molti test, proposti da psicologi o assistenti sociali che dichiarano di poter effettivamente definire le caratteristiche di una personalità. Ciò è possibile poiché i test in questione si basano sulla rilevazione di alcuni tratti specifici da cui partire per poi essere in grado, per quanto possibile, di definire aspetti secondari del carattere; quindi un punto di riferimento per capire sommariamente o farsi un’idea riguardo vari aspetti della personalità di una persona.


Quali sono i tratti ricercati?


  • L’apertura mentale. Valutare il livello di apertura mentale può rivelare gli interessi di una persona, il suo grado di fantasia e originalità, la sua preferenza ad un continuo cambiamento piuttosto che alla routine giornaliera e quindi, anche la sua attitudine al ruolo di leader.

  • La coscienziosità. Analizzando la coscienziosità si può quindi classificare l’organizzazione di un individuo, la sua ambizione, l’energia che ci mette nel portare a termine i propri obiettivi o, di nuovo, la predisposizione al successo personale.


  • L’estroversione. È importante tanto quanto le precedenti caratteristiche, poiché denota il livello di socievolezza, di interazione con le persone attraverso l’amicizia o altri tipi di rapporto. Più raramente una persona introversa sarà valutata per un ruolo di comando.

  • La piacevolezza. Essa permette di valutare in un secondo tempo la generosità di una persona, per esempio declinata in un’attività di volontariato, oppure la comprensione e l’affetto che il soggetto in questione può provare per un’altra persona o una situazione. Contrariamente a ciò che si può pensare, una persona "spiacevole" è più facile che occupi ruoli importanti, poiché ha meno timore di affrontare situazioni negative.

  • La nevrosi. Da non identificare con uno stato obbligatoriamente cronico o grave, questa caratteristica è comunque un utile punto di partenza per stabilire l’insicurezza o l’eccessiva preoccupazione da parte di un individuo per una situazione.


Milano, 19 Gennaio 2018


#lavoro

Logo_ridisegnato.png

Copia Originale 

Foro Buonaparte,22