• Luca Brambilla

I dadi

Tempo di lettura: 1 minuto


I dadi sono un simbolo arcano, legato inevitabilmente al mondo sporco e duro dei marinai. Nonostante questo sono sempre stati molto amati e nel tempo si sono inventati stili per ammorbidirne il disegno e avvicinarlo anche alla sfera femminile. Il fascino di questi oggetti è legato evidentemente all'alone di mistero e di sfida all'ignoto che essi portano con sé. Basta poco per passare dal numero vincente a quello che ti ridurrà sul lastrico. È un tatuaggio scelto da persone che amano il rischio e che non hanno paura del futuro, anche se proprio per questo rischiano di essere poco concreti e realisti.



Per quanto riguarda il significato legato ai numeri la questione si complica perché ogni numero contiene in sé diversi significati. Si potrebbe brevemente dire numeri come il sette sono senz'altro segni positivi, mentre un doppio uno è segno di scalogna e sconfitta. Si pensi ad esempio al classico “due di picche”. Se poi i dadi sono abbinati ad altri oggetti come una pistola o le carte il messaggio che comunica è che la persona ha una vita irregolare e che fa fatica ad integrarsi costruendo relazioni stabili. Concludo con la splendida frase di Albert Einstein, Lettera a Max Born, 1926:

“Com'è difficile riuscire a dare uno sguardo alle carte di Dio, ma non credo per un solo istante che Egli giochi a dadi."

[Frase spesso sintetizzata con: "Dio non gioca a dadi con l'universo"].


Milano, li 1 Dicembre 2017


#immaginiesignificato

Logo_ridisegnato.png

Copia Originale 

Foro Buonaparte,22