• Luca Brambilla

Il fungo

Tempo di lettura: 2 minuti


Non se ne vedono molti in giro, ma i funghi sono molto amati da chi se li è fatti tatuare. Di funghi ne esistono centinaia e centinaia di tipologie diverse e a seconda delle caratteristiche di questi vi sono collegati significati diversi. I funghi hanno la particolarità di crescere velocemente e possono diventare la base di un piatto ricco e prelibato oppure un veleno capace di far star male chiunque. Se ci si ferma a riflettere è affascinante che lo stesso frutto della natura possa avere questa doppia anima. Capace da una parte di generare piacere e dall'altra di dare la morte. Di conseguenza si intuisce il perché abbia associato a sé diverse valori più o meno positivi. I funghi inoltre crescono in luoghi che sono sedi di storie e leggende fantastiche: i boschi. Si tratta di luoghi che secondo le diverse tradizioni sono la casa di fate, gnomi e altre creature incredibili.



Nella tradizione egiziana i funghi erano ad esempio simbolo dell’immortalità perché venivano trovati solo dopo i temporali e di conseguenza gli antiche egizi ritenevano che fossero dei doni e cibo degli dei e di conseguenza se ne potevano cibare solo i faraoni. Per i greci viceversa i funghi erano simbolo di pericolo a causa della loro doppia natura. Facendo un salto in avanti invece in età moderna i funghi sono segno di sballo e di sregolatezza. Basti pensare a tal proposito agli anni 60’ e 70’ in cui molti molti andavano in giro indossando abiti con fiori e funghi variopinti. I funghetti inoltre erano un tipo di droga che provocava appunto uno sballo notevole. Data quindi la doppia natura di questo frutto il suggerimento è quello di scegliere bene il tipo di fungo da farsi tatuare a seconda della propria anima. Così uno che vuole dare la sensazione di essere un tipo pericoloso si farà tatuare un bel fungo rosso di quelli velenosissimi.


Milano, li 1 Dicembre 2017


#immaginiesignificato

Logo_ridisegnato.png

Copia Originale 

Foro Buonaparte,22