Tag: Francesco Di Fant

naso-prurito

Naso e prurito nel Linguaggio del Corpo

L’osservazione della zona del naso può rivelare numerosi indizi nella Comunicazione Non Verbale, il naso è un organo complesso, molto sensibile e possiede numerose innervazioni, in particolare la cavità interna, la quale è innervata da rami di diversi nervi. Il naso è un vero prodigio della natura per la ricezione di stimoli chimici e ambientali […]

Read more
mani-dietro-la-schiena

Mani dietro la schiena

Tenere le mani dietro la schiena è un comportamento che può comunicare atteggiamenti differenti; la prima impressione che si ha di chi nasconde le mani dietro la schiena è che stia occultando un oggetto, forse addirittura un’arma. A volte, in effetti, questo gesto può segnalare un tentativo di inganno o di menzogna. Al contrario delle […]

Read more
occhi-socchiusi

Perché si tengono gli occhi socchiusi?

Osservando il Linguaggio del Corpo altri si può notare che ogni tanto si tende a stringere gli occhi e a tenerli socchiusi. Tenere gli occhi stretti (o socchiusi) spesso serve a proteggersi da una luce intensa, o dall’acqua di un temporale così come dalla sabbia in una spiaggia ventosa. Un altro aspetto interessante di questo […]

Read more
vak

Sistemi rappresentazionali e CNV: il metodo “VAK”

In alcuni articoli precedenti abbiamo parlato di Mirroring (https://www.copiaoriginale.it/mirroring-rispecchiare-altro/) e di Rapport (https://www.copiaoriginale.it/creare-rapport-laltro-2/) per entrare in empatia e comunicare con gli altri in modo efficace; è possibile applicare tale tecniche in maniera più precisa unendo a esse la conoscenza dei sistemi rappresentazionali (VAK). I sistemi di rappresentazione sensoriali (o stili di apprendimento) si riferiscono ai […]

Read more
accessi-oculari

Segnali di menzogna: gli accessi oculari

Un modo per individuare una possibile menzogna osservando il Linguaggio del Corpo altrui è quello di controllare gli accessi oculari della persona che stiamo analizzando. Secondo le teorie neurofisiologiche sulla “lateralizzazione emisferica”, la divisione dei compiti nei due emisferi del cervello, lo psicologo statunitense William James ha messo in luce che è possibile verificare quale […]

Read more
segnali-di-menzogna-gambe

Segnali di menzogna: gambe e piedi

Gambe e piedi sono la parte del corpo più lontana dal cervello e meno “controllabile” a livello razionale, di conseguenza risulta la parte più “istintiva” del corpo e può essere utile osservarla per rilevare eventuali segnali di menzogna: se gambe e piedi non sono orientati verso l’interlocutore ma verso un altro “punto di fuga” può […]

Read more
gesti-manipolatori

Segnali di menzogna: le mani

Per riconoscere una menzogna osservando il Linguaggio del Corpo altrui, bisognerebbe prestare particolare attenzione ai gesti effettuati con le mani: nascondere le mani (in tasca o dietro la schiena) può essere un gesto legato alla timidezza ma anche alla menzogna, infatti tale gesto può segnalare che si ha “qualcosa da nascondere” la presenza o l’aumento […]

Read more
menzogna-volto

Segnali di menzogna: il volto

Il nostro corpo invia molti segnali all’esterno e, tra questi, anche i cosiddetti “segnali di menzogna”: piccoli o grandi gesti che possono indicare la presenza di una bugia. Cosa dovremmo osservare sul volto altrui? – l’asimmetria delle espressioni facciali può indicare la falsificazione o il controllo delle emozioni, le emozioni sincere appaiono simmetriche sul viso […]

Read more
palmo-della-mano

La CNV “nel palmo della mano”

Le mani sono uno strumento importante nella CNV e anche la posizione dei palmi della mano può comunicare diverse cose: Palmi verso l’alto: posizione del “supplicante”, si segnala una richiesta di ascolto e di comprensione Palmi verso il basso: comunicano la volontà di placare gli animi o, se il gesto viene compiuto con energia, segnala […]

Read more
gesti-illustratori

Gesti illustratori: 4 categorie

Le mani comunicano molto attraverso la loro gestualità, esistono diverse classificazioni dei gesti effettuali con le mani. I gesti illustratori (la “classica” gesticolazione molto cara a noi italiani) sono usati per rafforzare il valore comunicativo delle parole e possono essere suddivisi in 4 categorie: Batonici (scandiscono il ritmo del parlato) Deittici (gesti con cui si […]

Read more